LEADERBOARD
Meridionale | | 20 Aprile 2017
Festival Mann "Muse al Museo"
Meridonare e Donamat ci sono!
Festival Mann "Muse al Museo" Meridonare e Donamat ci sono!
Ha preso il via, tra l’entusiasmo dell’intera città, la prima edizione del “Festival Mann/Muse al Museo” che vedrà Napoli, capitale della cultura e dell’arte fino al 25 aprile. Festival Mann/Muse al Museo è il primo Festival internazionale organizzato da un museo autonomo statale e costruito sui principi della valorizzazione dei Beni Culturali dettati dalla Riforma Franceschini. Si tratta di un progetto originale voluto dal direttore del MANN Paolo Giulierini, con la direzione artistica di Andrea Laurenzi in collaborazione con Luca Baldini e la direzione tecnica e organizzativa di Officine della Cultura. Una settimana densa di eventi, tra letteratura, musica, teatro, danza, con produzioni originali site-specific, ma anche scienza, arte, cinema, fumetti e nuove tecnologie.
Negli spazi simbolici del Museo oltre 50 ospiti tra i quali grandi musicisti internazionali Stanley Jordan, Ray Wilson, la cantante portoghese Carmen Souza. Importanti artisti italiani tra i quali Gino Paoli e Danilo Rea, Niccolò Fabi, Peppe Servillo, Tosca, Cristiano de Andrè, Francesco Motta, Paolo Benvegnù, il regista Ferzan Ozpetek, l’attore Giorgio Pasotti, il poeta Guido Catalano. Tutti gli ospiti, a partire dalla prima edizione, saranno chiamati a divenire ‘Ambasciatori del MANN’ entrando a far parte del ‘Board ufficiale‘ del Festival, una rete che nasce con l’obiettivo di diffondere sempre più la conoscenza di uno dei musei più importanti al mondo. Primi ospiti, nella giornata di presentazione del programma, sono stati lo scrittore Erri De Luca (già al fianco del Museo Archeologico di Napoli con la pubblicazione “Erri per il Mann”, per il progetto di valorizzazione e comunicazione OBVIA) e Alessandro Haber, protagonista dell’evento ‘Anteprima’ con la lettura itinerante ‘La Nostalgia del poeta’ di Gabriele Tinti. Il Festival si avvale di un comitato d’onore di esperti composto dal regista e sceneggiatore Ivan Cotroneo, dal produttore Luciano Stella, dallo storico dell’arte Andrea Milanese e dalla coordinatrice del progetto Università Federico II – MANN – OBVIA Daniela Savy. Il direttore Paolo Giulierini ha commentato : ‘Abbiamo pensato ad un Festival per grandi e piccoli a prezzi assolutamente popolari, che coniughi la magia del mondo classico dell’Archeologico al moderno concetto di cultura’.  Presente durante l’evento anche in questi giorni il Donamat di Meridonare per sostenere il progetto "MANNforKIDS”, per l’apertura di un nuovo laboratorio con attrezzature anche tecnologiche all’avanguardia che consentirà al Mann di inserirsi a pieno titolo tra i soggetti più incisivi, a Napoli, nella creazione di una offerta educativa per i bambini. Ma cosa è il Donamat? Si tratta di un innovativo strumento che permetterà le donazioni in loco, sia in contanti che con carte, rilasciando una ricevuta fiscale valida a tutti gli effetti per le detrazioni previste dalla legge se si paga con carta. Non cio resta che prendere parte al Festival e donare, donare e donare!
Tags
 
Lascia un commento

Nome

Email

Commento

2 + 2