LEADERBOARD
Local | | 24 Gennaio 2019
Cammariere ad Afrafola
Osteri: “L’arte contro la violenza"
Cammariere ad Afrafola Osteri: “L’arte contro la violenza"

La delicatezza e l’eleganza di Sergio Cammariere arrivano ad Afragola per un live esclusivo al Teatro Gelsomino venerdì 25 gennaio alle ore 21. Il cantautore delizierà il pubblico presente con le note del suo ultimo album "Piano" e con le sonorità dei suoi più grandi successi. Un evento che sta mobilitando i tanti appassionati dell’autore di Crotone. La città di Afragola protagonista, purtroppo in questi giorni per i fatti di cronaca nera a seguito delle otto bombe messe in circa 20 giorni contro piccole e medie attività commerciali del posto, torna a far parlare di sè questa volta per un fermento culturale in atto. Protagonista di questa nuova linfa vitale l’intuizione di Gianluigi Osteri manager della Gabbianella srl , realtà leader negli eventi in tutta la Campania e non solo. Un cartellone, quello del Teatro Gelsomino per la stagione 2018/2018, caratterizzato da appuntamenti diversificati e di grande impatto comunicativo. Una scintillante stagione teatrale del Gelsomino di Afragola che vedrà come prossimo evento da non perdere quello con Nino Frassica, reduce dai recenti successi di “Adrian”, l’8 Febbraio ad Afragola. Il direttore organizzativo, Gianluigi Osteri ha più volte sottolineato che “Dove i teatri muoiono, il Gelsomino vuole fare un teatro in provincia, un teatro di punta, di innovazione”. Cammariere di certo con la sua arte e il suo pianoforte rientra appieno in questa ottica di rinascita e rivincita in favore di questa terra. Osteri, proprio qualche giorno aveva scritto sul suo profilo Facebook: “Quello che in questi giorni accade ad Afragola è un problema di tutti, rovina il tessuto commerciale, rende insicura la nostra quotidianità, etichetta la nostra Città (…) A cosa serve uscire sui giornali con "ad Afragola Sergio Cammariere", e il giorno dopo "ad Afragola Ottava bomba in un mese". Mi sento offeso”. Ed è in nome di questo spirito di comunanza, di appartenenza e di protesta che le insegne della Gabbianella club al Teatro Gelsomino sono rimaste accese tutta la notte scorsa, così come rimane e rimarrà accesa e viva l’arte in questo teatro di provincia.

Tags
 
Lascia un commento

Nome

Email

Commento

2 + 2